CONVEGNO INTERNAZIONALE

ENGLISH VERSION

SENIGALLIA 15 -16 GIUGNO 2019

L'ELEMENTO ENERGIA NEL PROCESSO TERAPEUTICO

Sviluppi e applicazioni del modello di Wilhelm Reich

Wilhelm Reich fu psichiatra, psicoanalista, scienziato e ricercatore. Dedicò la vita allo studio del funzionamento energetico negli organismi viventi e nell’universo.

Rintracciò un’energia operante nello sviluppo dell’essere umano e in altri fenomeni naturali che chiamò orgone.  Il modello Reichiano dell’orgone cosmico sostiene che esso è universale e presente in tutta la natura, come forza vitale che plasma ogni aspetto della vita stessa.

Le proprietà di base dell’energia rimangono invariate anche in fenomeni distanti e all’apparenza non correlati: le galassie, i sistemi meteorologici, gli esseri umani, gli organismi unicellulari, la sessualità, la nevrosi. Tutti i fenomeni sono uniti dal funzionamento energetico. Nonostante la grande diversità naturale, ci sono principi comuni alla base sia del vivente sia del non vivente. Da questa prospettiva l’intera realtà è il prodotto di un processo più profondo e fondamentale.

È possibile rifarsi a un modello olistico che incorpori lo sviluppo umano (fisico, emotivo, psichico e spirituale) all’interno della nozione di Orgone come forza vitale creativa? Qual è l’importanza dell’elemento energetico nel processo terapeutico? Quali sono i modi in cui l’organismo si organizza in termini energetici?

Questo convegno internazionale intende dare spazio a nuovi interrogativi, presentando ricerche ed esperienze cliniche diverse che utilizzano il paradigma energetico per comprendere e mobilitare processi di cambiamento in ambito terapeutico: nella relazione, nel lavoro corporeo e nella comunicazione verbale.

Crediti ECM: 15

Un concetto di energia in psicoterapia? - Articolo scritto da Will Davis

Un concetto di energia in psicoterapia rimane una questione aperta, ma ci sono molte domande senza risposta in psicoterapia: per esempio l’ubiquitario termine “Sé”. Il dizionario di Psicologia dell’American Psychological Association dice che: «l’uso del termine, in psicologia, è estremamente ampio e manca di uniformità», al punto che alcuni sostengono che non ci sia un Sé, ma solo una fluida riorganizzazione dei tratti di carattere all’interno della persona in relazione alla specifica situazione. Comunque sia definito, si discute anche dove sia situato il Sé o persino se esista. Di solito si considera il Sé collocato a livello corticale, ma recenti ricerche pongono il Sé all’interno del tronco cerebrale. Altri parlano di un Sé incentrato sul corpo. Allo stesso modo, anche il concetto di energia non è stato scientificamente provato, ma neanche il transfert, l’identificazione proiettiva, l’introiezione ecc. Ciò che è importante è che in qualsiasi terapia orientata al processo è necessario un modello energetico. Leggi tutto l'articolo

Il convegno è strutturato su due giornate:

Giorno 1 (sabato 15 giugno): interverranno Will Davis (Francia), Heike Buhl (Germania), Lilly Davis (Francia), Margherita Tosi (Italia), Tina Lindemann (Austria), Manfred Dlouhy (Germania).

Giorno 2 (domenica 16 giugno): ci saranno 4 workshop esperienziali condotti da W.Davis, H. Buhl, T. Lindemann, che daranno una dimostrazione pratica delle loro tecniche terapeutiche.

Lingue: Inglese - Italiano (traduzione simultanea con cuffie)

 

GIORNO 1 (SABATO 15 GIUGNO)

 

-  INTERVENTI  -

1. Will Davis - Psicoterapeuta Corporeo (Francia)

L’utilizzo di un modello energetico in Psicoterapia

L'aspetto più interessante dell'utilizzo in psicoterapia del modello energetico di Reich è come "tradurre" il funzionamento dell'energia orgonica in una comprensione del corpo e dei comportamenti del paziente: emozioni, pensieri, credenze, movimenti, disturbi fisici...

W. D.  spiegherà come questi due temi apparentemente diversi sono correlati e attraverso una presentazione di casi, dimostrerà come si possa applicare un modello energetico ai problemi psichici e somatici dei pazienti.

2. Lilly Davis - Psicoterapeuta Corporeo (Francia)

Concetti energetici nel lavoro verbale

Reich ha postulato che Psiche e Soma non sono solo in relazione l’un l’altro, ma legati da un sottostante processo energetico. Questa matrice energetica permette la costruzione di un corpo a livello del regno somatico e la costituzione di una mente nel reame psichico. Sono funzionalmente identici. Insieme formano il SE.

LD mostrerà come nel lavoro verbale è importante ascoltare la narrazione, la "storia" che il paziente racconta, tuttavia per ottenere un cambiamento reale c’è bisogno di lavorare con la dinamica, la matrice energetica, all'interno del processo vivente.

3. Heike Buhl - Medico (Germania)

Il modello energetico di Reich – base per una medicina avanzata

Heike Buhl esplorerà i concetti energetici di W Reich: pulsazioni, streamings, carica/scarica e il rapporto tra pulsazione e sistema nervoso autonomo (SNA).Attraverso la presentazione di uno studio di casi HB mostrerà come varie modalità di tensioni muscolari e del tessuto connettivo formano blocchi al flusso di energia, favorendo così lo sviluppo di malattie e come attraverso una comprensione energetica è possibile stimolare il flusso dell'energia vitale e sostenere il recupero. Verrà presentata la specifica visione della Medicina Orgonica: modello a tre strati, tipologie energetiche di base, alta carica energetica, movimenti autonomi, stimolazione dei meridiani, influenza sul SNA.

4. Margherita Tosi - Psicoterapeuta (Italia)

Sciogliere l'armatura per costruire la struttura. Il minimo stimolo e la psicoterapia con bambini con problemi relazionali. Una pedagogia della liberta' nella costruzione  dei confini.

Negli ultimi decenni un falso concetto di non autoritarismo ha portato a generazioni di bambini cresciuti nell'illusione dell'onnipotenza e a generazioni di genitori persi nell'impotenza e non certo ai"bambini del futuro" di cui parlava W. Reich.

La bioenergetica di Eva Reich e' uno degli strumenti per ridefinire la separazione, i confini corporei e le relazioni con gli altri.

5. Tina Lindemann - Medico (Austria)

 

L'accumulatore di energia orgonica e il suo utilizzo nel trattamento medico, psicoterapico e nella prevenzione

Portando storie di casi clinici, Tina condividerà le sue esperienze con l’accumulatore orgonico (ORAC) e la coperta orgonica nel lavoro con pazienti con problematiche psicologiche, psicosomatiche e organiche.

Parlerà dei possibili benefici e dei rischi di un trattamento con l’Orgone e di aspetti importanti che si dovrebbero conoscere sulle interazioni tra l'ORAC e l'ambiente. Mostrerà anche come tutti possono includere, almeno la coperta orgonica, nella propria pratica professionale.

6. Manfred Dlouhy - Medico (Germania)

C'è differenza tra fare l'amore e amare?

Il lavoro energetico con il corpo ha bisogno di orientare/differenziare gli stati psicologici dell'Io al fine di migliorare la vitalità. Vorrei distinguere tra il miglioramento degli "stati di energia vitale" e la rivitalizzazione dell'energia vitale, e completare il lavoro sugli stati fisici lavorando con gli stati psichici. Dal tempo della descrizione di Reich di Analisi del Carattere (1933) e del lavoro sulla resistenza psichica=armatura caratteriale, sono state fatte molte altre elaborazioni sullo sviluppo dell'Io, del Sé, della personalità e sull'importanza del legame.

GIORNO 2 (DOMENICA 16 GIUGNO)

 

-  WORKSHOPS  -

1. Will Davis

Esperienze di lavoro energetico, fisico e verbale in psicoterapia corporea

Formeremo un piccolo "gruppo di terapia" di volontari all'interno del più grande gruppo in cui darò dimostrazioni delle nostre tecniche verbali e fisiche. Mentre lavorerò, parlerò al gruppo di quello su cui mi sto concentrando , quello che vedo, quello che sento e quello che odo. Poi ci sarà tempo per una discussione su quello che è successo nel piccolo gruppo.

3. Heike Buhl

Esperienze di flusso energetico nel corpo

Attraverso vari esercizi i partecipanti potranno sperimentare il flusso energetico nel loro corpo. L'approccio della medicina orgonica, in particolare il lavoro con alti livelli di energia, sarà dimostrato su dei volontari. Se il tempo lo permette ci sarà una discussione più dettagliata sui modelli di “armature” in specifiche malattie psicosomatiche.

4. Tina Lindemann

Applicazioni pratiche dell'energia orgonica

Tina approfondirà i temi dalla conferenza di sabato e risponderà a ulteriori domande. I partecipanti avranno la possibilità di provare la coperta orgonica con una discussione sulle indicazioni e le esperienze.  Se c'è tempo e interesse, Tina mostrerà anche il tipo di lavoro corporeo che pratica con uno o due dei partecipanti.

COMITATO ORGANIZZATORE

Ermanno Bergami

Salvatore Pira

Giovanna Anconetani

Edoardo Ballanti

Marella Tarini

Nicoletta Torbidoni

Maria Sangiorgi

Pietro Rinaldo Fanesi

Claudia Carloni

Simona Ginelli

Lucia Dragonetti

COMUNICATO STAMPA

26/03/19.

Con grande tristezza comunichiamo che ci è giunta notizia dell'improvvisa scomparsa del dottor Richard Blasband.

Desideriamo innazitutto esprimere le nostre sentite condoglianze. Durante il Convegno dedicheremo uno spazio per commemorare il dottor Blasband come psichiatra e ricercatore rigoroso che ha contribuito ad ampliare il modello energetico e la ricerca sulla coscienza.

Lo spazio del dottor Blasband sarà preso al Convegno dal dottor Manfred Dlouhy, medico e psicoterapeuta. Manfred ha una profonda conoscenza del modello energetico reichiano, con decenni di pratica e di ricerca.

Il Comitato Organizzatore

SOMATICAMENTE-APS

Associazione di Promozione Sociale

Loc. Casini Soccorso,18 - 60019 Senigallia (AN)

somaticamente.aps@gmail.com